Today: Monday 2 August 2021 , 1:58 am


advertisment
search




Gerda Walther

Last updated 19 ora , 5 minuto 39 Visualizzazioni

Advertisement
In this page talks about ( Gerda Walther ) It was sent to us on 01/08/2021 and was presented on 01/08/2021 and the last update on this page on 01/08/2021

Il tuo commento


Inserisci il codice
 
Inizio i suoi studi all'università di Monaco nel 1916, seguendo corsi sulla fenomenologia con Alexander Pfänder. Nel 1917 si trasferì a Friburgo in Brisgovia per studiare con Edmund Husserl, dove seguì anche i corsi di Edith Stein. Alla fondazione della "Società Fenomenologica di Friburgo" nel semestre invernale del 1918/19, Walther tiene la prima lezione sull'io puro.Karl Schuhmann Husserl-Chronik Den Haag: Nijhoff, 1977, p. 230 Successivamente tornò da Pfänder all'università di Monaco e ottenne il dottorato nel marzo del 1921, con una dissertazione "Zur Ontologie der sozialen Gemeinschaften" ("Sull'ontologia delle comunità sociali"), che fu poi pubblicata come articolo nel sesto Jahrbuch di Husserl.
Sull'incontro con la fenomenologia tramite Pfänder e la sua importanza per il resto della sua vita, Walther è stata molto esplicita:
Pur volendo continuare gli studi accademici, le condizioni economiche in Germania negli anni venti la obbligarono ad emigrare presso la sua famiglia in Danimarca e a lavorare in varie posizioni (assistente infermiera, scrittrice, traduttrice, etc.) per sopravvivere. Con l'avvento del Nazismo in Germania, la vita per Walther divenne difficile a causa del suo attivismo socialista e i suoi interessi verso la parapsicologia e il misticismo. Fu arrestata e interrogata varie volte e forzata a lavorare nell'ufficio della censura. Nonostante ciò continuò le sue attività sovversive, mettendosi in contatto con le persone le cui lettere doveva controllare e diffondendo materiale come i sermoni antinazisti dei vescovi di Münster. In parte a causa di ciò, nel 1944 si convertì al cattolicesimo.

Opere

  • "Zur Ontologie der sozialen Gemeinschaften", in Jahrbuch für Philosophie und Phänomenologische Forschung VI, 1923
  • Phänomenologie der Mystik Walter Verlag, Olten und Freiburg im Breisgau, 1923, 2 ed. 1955.
  • "Parapsychologie und Mystik", in Zeitschrift für Parapsychologie, 1928
  • "Die Bedeutung der phänomenologischen Methode Edmund Husserls für die Parapsychologie" in Psychophysikalische Zeitschrift 1/2 & 3, 1955
  • Zum anderen Ufer: Vom Marxismus und Atheismus zum Christentum. Remagen: Otto Reichl, 1960.
  • Numerosi contributi in olandese alla Tijdschrift voor Parapsychologie (Vedi su parapsy.nl).
  • Note


    Bibliografia

    • Andreas Resch & Eberhard Ave-Lallemant Gerda Walther - Ihr Leben und Werk Resch Verlag, Innsbruck 1983 ISBN 3-85382-024-7
    • Linda Lopez McAllister "Gerda Walther (1897-1977)" in A History of Women Philosophers ed. Mary Ellen Waithe, Dordrecht: Kluwer, Vol. 4, Ch. 8.
    • Marina Pia Pellegrino, "L'essere umano e la sua vita interiore. Linee di fenomenologia della mistica in Gerda Walther", Prefazione di Angela Ales Bello, Ed. Scientifiche Italiane, Napoli 2007.
    • A. Ales Bello – F. Alfieri – M. Shahid (eds.), Edith Stein – Hedwig Conrad-Martius – Gerda Walther. Fenomenologia della Persona, della Vita e della Comunità (Cerchi concentrici, I), Edizioni Giuseppe Laterza, Bari 2011. ISBN 978-88-8231-588-7
    • F. Alfieri, Nota Bio-bibliografica su Gerda Walther, in A. Ales Bello – F. Alfieri – M. Shahid (eds.), Edith Stein – Hedwig Conrad-Martius – Gerda Walther. Fenomenologia della Persona, della Vita e della Comunità (Cerchi concentrici, I), Edizioni Giuseppe Laterza, Bari 2011, pp. 825-850.
      ISBN 978-88-8231-588-7
    • Ks. Jerzy Machnacz, "Człowiek - Wspólnota - Bóg. Fenomenologia Gerdy Walther. Wrocław 2012.

    Collegamenti esterni


     
    Commenti

    Non ci sono ancora commenti

    ultima visualizzazione
    la maggior parte delle visite