Today: Monday 14 June 2021 , 9:44 am


advertisment
search


Muwashshah

Last updated 1 Mese , 1 Giorno 2 Visualizzazioni

Advertisement
In this page talks about ( Muwashshah ) It was sent to us on 14/05/2021 and was presented on 14/05/2021 and the last update on this page on 14/05/2021

Il tuo commento


Inserisci il codice
 
Muwashshah ( , tradotto: muwaššaḥ; significa letteralmente "cinto, circondato" in lingua araba; plurale muwāshaḥaāt oppure tawāshīḥ ) è sia il nome di una forma poetica araba che di un genere musicale secolare. La forma poetica consiste in una poesia strofica in versi a più righe scritta in arabo classico, di solito composta da cinque stanze, alternata a un ritornello con una rima corrente. Era consuetudine aprirsi con una o due linee che corrispondessero alla seconda parte della poesia nella rima e nel metro; in Nordafrica i poeti ignorano le rigide regole del metro arabo mentre i poeti in Oriente le seguono. L'omonimo genere musicale usa i testi muwaššaḥ come versi, sempre in arabo classico. . Questa tradizione può assumere due forme: il waṣla di Aleppo e l'andaluso nubah della parte occidentale del mondo arabo.

La forma poetica

Esempi di poesie muwaššaḥ iniziano ad apparire già nel IX o nel X secolo. Si ritiene che il pieno senso della parola derivi dalla parola siriaca mušaḥta (ܡܘܫܚܬܐ) che significa "ritmo" o "un verso di salmo". DIffinition of ܡܘܫܚܬܐ in Classical Syriacتعريف الموشحات الأندلسية, Al-Lutus Al-Muhajir Si pensa che i primi muwaššaḥs nel Levante (regione storica)Levante siano stati pesantemente influenzati dalla musica sacra siriaca anche nel memorizzare i ritornelli in siriaco. Alcuni lo collegano alla parola che indica un tipo di cintura ornamentale a doppia fascia, la wišaḥ. L'idea di fondo è che, poiché esiste una sola rima che attraversa il ritornello di ogni stanza, le stanze sono come oggetti appesi a una cintura.

Il genere musicale

Musicalmente il gruppo è composto da oud (liuto), kamanja (violino a punta), qanun (una cetra a scatola), darabukkah (tamburo a calice) e daf (tamburello): i musicisti di questi strumenti spesso raddoppiano come in un coro. Il solista esegue solo alcune righe scelte del testo selezionato. Ad Aleppo vengono utilizzate più righe di maqam (scale) e fino a tre awzān (ritmi) e durante la sezione B era possibile la modulazione al vicino maqamat. Fino alla modernizzazione era tipico presentare un waslah completo, o fino a otto muwaššaḥ successivi, compresa un'introduzione strumentale (sama'i o bashraf). . Avrebbe potuto terminare con un longa.
Probabilmente il Muwashshah più famoso ancora suonato nel mondo arabo oggi è Jadaka Al Ghayth, che è stato eseguito da musicisti famosi come Sabah Fakhri e Fairuz.

Note


Bibliografia

  • Benbabaali, Saadane, 1987, Poétique du muwashshah dans l'Occident musulman médiéval, thèse de 3e cycle, sous la direction de R. Arié, Paris 3, 1987.
  • Benbabaali, Saadane "La plume, la voix et le plectre, avec Beihdja Rahal, Barzakh, Alger, Déc. 2008.
  • Benbabaali, Saadane Bahdjat al-Nufûs fî Bahâ'i Djannât al-Andalus (l'Amour, la femme et les jardins dans la poésie andalouse) ANEP, Alger,2010
  • Corriente, Federico (1997). Poesía dialectal árabe y romance en Alandalús: cejeles y xarajat de muwassahat. Madrid: Gredos. .
  • Emery, Ed (2006). Muwashshah: proceedings of the Conference on Arabic and Hebrew Strophic Poetry and its Romance Parallels, School of Oriental and African Studies (SOAS), London, 8–10 October 2004. London: RN Books.
  • Jones, Alan (1987). Romance Kharjas in Andalusian Arabic Muwassah poetry: a palaeographic analysis. London: Ithaca. .
  • Jones, Alan & Hitchcock, Richard (1991). Studies on the Muwassah and the Kharja: proceedings of the Exeter international colloquium. Reading: Published by Ithaca for the Board of the Faculty of Oriental Studies, Oxford University. .
  • Zwartjes, Otto (1997). Love songs from al-Andalus: history, structure, and meaning of the kharja. Leiden: Brill. .
  • Zwartjes, Otto & Heijkoop, Henk (2004). Muwassah, zajal, kharja: bibliography of eleven centuries of strophic poetry and music from al-Andalus and their influence on East and West. Leiden-Boston: Brill. .

Voci correlate

  • Aljamiado
  • La kharja è la strofa finale di un muwaššaḥ
    ,
    di cui alcuni sono nella lingua mozarabica e quindi il primo attestato di un linguaggio ibero-romanzo ed i primi esempi scritti della lingua castigliana.
  • Zajal
  • Fasıl
  • Malouf
  • Emilio García Gómez
  • James T. Monroe

Collegamenti esterni


  • Categoria:Musica nel mondo arabo
    Categoria:Generi musicali di musica africana
     
    Commenti

    Non ci sono ancora commenti




    ultima visualizzazione
    la maggior parte delle visite