Today: Tuesday 3 August 2021 , 11:31 pm


advertisment
search




Nasi (famiglia)

Last updated 8 Giorno , 14 ora 6 Visualizzazioni

Advertisement
In this page talks about ( Nasi (famiglia) ) It was sent to us on 26/07/2021 and was presented on 26/07/2021 and the last update on this page on 26/07/2021

Il tuo commento


Inserisci il codice
 
di Volterra
I Nasi furono una famiglia patrizia di Firenze.

Storia familiare

Tra le principali d'Oltrarno, vissero nei "popoli" di San Niccolò Oltrarno e Santa Lucia de' Magnoli. Furono mercanti dell'Arte di Calimala e ricorprirono spesso incarichi politici: ebbero in tutto 32 priori, 7 gonfalonieri di giustizia e un capitano della Misericordia, che commissionò affreschi perduti nell'oratorio della confraternita. Avevano vari palazzi tra via San Niccolò e via de' Bardi, tra cui il più importante fu palazzo Nasi in piazza dei Mozzi; loro fu anche il palazzo già Quaratesi e un altro palazzo franato, noto per contenere la Madonna del Cardellino di Raffaello, commissionata da Lorenzo Nasi. Per i Nasi lavorarono anche Baccio d'Agnolo e Zanobi Strozzi. Perugino aveva dipinto per il loro altare nella chiesa di Santa Maria Maddalena de' Pazzi (all'epoca chiesa del Cestello) l'Apparizione della Madonna a san Bernardo, oggi all'Alte Pinakothek di Monaco.
Ebbero inoltre cappelle in Santo Spirito, in San Niccolò Oltrarno e nella chiesa di San Donnino a Villamagna. Furono proprietari della villa I Cedri, nella zona di Bagno a Ripoli, e di villa Arnina.
Durante e dopo l'assedio di Firenze ospitarono per un certo tempo nelle loro case le monache di Santa Brigida al Paradiso, fuggite dal loro convento al Bandino fuori dalle mura.

Bibliografia

  • Divo Savelli, Santa Lucia de' Magnoli a Firenze, la chiesa, la Cappella di Loreto, Parrocchia di Santa Lucia de' Magnoli, 2012.
  • Altri progetti


    Categoria:Famiglie di Firenze
     
    Commenti

    Non ci sono ancora commenti

    ultima visualizzazione
    la maggior parte delle visite