Today: Tuesday 3 August 2021 , 12:33 am


advertisment
search




Targhe d'immatricolazione di San Marino

Last updated 7 Giorno , 16 ora 16 Visualizzazioni

Advertisement
In this page talks about ( Targhe d'immatricolazione di San Marino ) It was sent to us on 26/07/2021 and was presented on 26/07/2021 and the last update on this page on 26/07/2021

Il tuo commento


Inserisci il codice
 
Le targhe d'immatricolazione di San Marino sono utilizzate per identificare i veicoli immatricolati nella Repubblica del Monte Titano.

Dimensioni

Le targhe ordinarie su un'unica riga non corrispondono a quelle standard europee: misurano infatti 390 × 120 mm anziché 520 × 110 mm, mentre quelle quadrate su doppia linea per motoveicoli hanno le stesse dimensioni di alcuni formati emessi in Italia (ad esempio per macchine agricole e veicoli speciali), cioè 165 × 165 mm.

Storia

Le targhe di San Marino furono introdotte nel 1922 per rispondere ad una necessità sorta con la promulgazione nel 1918 da parte del Regno d'Italia di una legge che aveva stabilito che qualunque veicolo, anche estero, per circolare in Italia, dovesse essere dotato di targa di riconoscimento.
Le prime targhe erano a caratteri neri su sfondo bianco, ma dopo un breve periodo il colore delle scritte fu modificato e divenne azzurro; le lettere "RSM" nelle targhe posteriori precedevano e in quelle anteriori seguivano un numero crescente.
Dal 1927 vennero emesse targhe posteriori con caratteri distribuiti su due righe: su quella superiore era impresso lo stemma della repubblica con la combinazione numerica di tre cifre, mentre su quella inferiore vi erano le lettere "R.S.M.". Una volta giunti a 999, si antepose alla nuova serie numerica a due cifre una lettera progressiva in ordine alfabetico.
{ border=1
  123
  R.S.M.
 
  A 00
   R.S.M.
 
thumbupright=0.6Targa posteriore con formato utilizzato dal 1952 al 14/09/1976 (come opzionale fino a giugno 1979)
Nel 1952 le lettere RSM, non più puntate, furono poste sulla riga superiore, insieme allo stemma, mentre i numeri vennero spostati sulla linea inferiore (la combinazione era di quattro cifre).
Nel 1973, una volta giunti a 9999, si usò come primo carattere dopo "RSM" una lettera che avanzava in ordine alfabetico.
Dal 15 settembre 1976 furono reintrodotte le targhe posteriori su una riga, con lo stemma tra le lettere RSM e la numerazione, mentre le targhe anteriori continuarono ad essere prive di stemma e ad avere le lettere posposte alla numerazione. I proprietari di autoveicoli potevano pertanto scegliere tra questo formato, che misurava 485 × 110 mm, e quello quadrato (circa 340 × 200 mm) su doppia linea in base al vano destinato all'alloggiamento della targa.
Schema di una targa posteriore con formato su una riga:
{ border=1
RSM 01234
Schema di una targa anteriore:
{ border=1
01234  RSM
A partire da giugno 1979 le targhe emesse furono policrome, con tutti i caratteri (cinque cifre, senza lettere) su una sola riga e dimensioni di 340 × 120 mm. Nella parte superiore della targa era scritto per esteso "REPUBBLICA DI SAN MARINO" in caratteri azzurri. Le targhe anteriori divennero identiche a quelle posteriori (prima di allora erano più piccole).
{ border=1
REPUBBLICA DI SAN MARINO
01234
thumbupright=0.8Formato con bollino emesso da settembre 1987 al 02/12/1993
Da settembre 1987 i caratteri e lo stemma vennero impressi in rilievo. La scritta "REPUBBLICA DI SAN MARINO", di dimensioni molto ridotte, fu trasferita sotto lo stemma, a destra del quale, nelle sole targhe posteriori, venivano indicati all'interno di uno sticker rotondo mese ed anno di validità.
Dal 3 dicembre 1993 il bollino non fu più impresso; la prima cifra del numero diventò una lettera, quindi la numerazione ripartì da A0001.

Targhe personalizzate

In base ai decreti 149/2003 e 107/2004 , dal 2004 è possibile richiedere una targa personalizzata, il cui costo attuale è di 900 €; l'unico requisito è che abbia almeno una cifra e che la combinazione non sia offensiva o blasfema. A titolo esemplificativo si può trovare una targa con scritto "MARI0", nella quale la "O" è sostituita da uno zero.

Formati speciali

Veicoli elettrici

miniaturaupright=0.8La targa del primo autoveicolo elettrico immatricolato a San Marino con l'apposito formato emesso da maggio 2019
Con Decreto Delegato del 31 gennaio 2019, per incentivare la mobilità sostenibile, sono state introdotte le targhe per contraddistinguere i veicoli elettrici. Le dimensioni e l'aspetto sono quelli attualmente in vigore per i corrispondenti veicoli ordinari ma, anziché in azzurro, le scritte sono in verde giallastro (RAL 6018) e consistono nella sigla VE seguita da tre cifre negli autoveicoli e ciclomotori, quattro nei motoveicoliForse questa disparità è stata prevista solo per distribuire meglio gli spazi., le quali avanzano in progressione da (0)001. Una volta raggiunta la registrazione (9)999, inizierà una nuova numerazione.
Anche qualora il proprietario chieda una targa personalizzata, dove quindi non compare la sequenza sopra indicata, le scritte sono verdi.
Le targhe per questi veicoli sono state rese disponibili dal 2 maggio 2019 ed il loro costo è invariato rispetto alle altre .
Schema del formato per autoveicoli:
{ border=1
- size=40
bgcolor=white > RSM
    
012
H
Schema di una targa anteriore:
{ border=1
012
H
 
RSM'

Corpi ad ordinamento civile

{ >Codice utilizzato fino al 1983.
Gendarmeria
-
!
POLIZIA
Polizia civile, GendarmeriaLe targhe dei motocicli sono quadrate, con la numerazione progressiva da 001 posizionata sulla riga inferiore.
center180px
-
!
POLIZIA
Guardia di Rocca
-
-
!
VU
Vigili urbani

Targhe diplomatiche

{ class="wikitable"
!Sigla
!Corpo
!Immagine
-
!
CD
Corpo diplomatico
center180px

Note


Voci correlate

  • Trasporti a San Marino
  • Altri progetti


    Collegamenti esterni

    • http://plaque.free.fr/eur/rsm

    San Marino
    Categoria:Trasporti a San Marino
     
    Commenti

    Non ci sono ancora commenti

    ultima visualizzazione
    la maggior parte delle visite